1. Home
  2. /
  3. Ginecologia
  4. /
  5. Come funziona il ciclo mestruale

Come funziona il ciclo mestruale

/ In : Ginecologia

A partire dalla prima mestruazione che si verifica durante la pubertà, ogni mese, per tutto il periodo fertile, il corpo della donna vive i cambiamenti fisiologici e ormonali che caratterizzano le fasi del ciclo mestruale. Si tratta di un processo naturale che accompagna la vita di ogni donna fino all’arrivo della menopausa, momento in cui cessa il ciclo e di conseguenza la comparsa delle mestruazioni.

Scopriamo le fasi del ciclo mestruale

Il ciclo mestruale inizia il primo giorno di mestruazione e termina col primo giorno della successiva. Compreso generalmente tra i 28 e i 35 giorni, il ciclo mestruale si definisce regolare quando la sua durata è uguale ogni mese, mentre irregolare quando non lo è.

Il corpo della donna è fisiologicamente predisposto ad accogliere eventuali gravidanze: l’utero si prepara al concepimento attraverso le variazioni cicliche delle secrezioni ormonali quali estrogeni e progesterone. Questi cambiamenti mensili vengono identificati con il termine di ciclo mestruale. 

Le quattro fasi del ciclo mestruale:

  • Mestruale
  • Follicolare
  • Ovulatoria
  • Luteinica

Durante la fase mestruale, gli strati superiori dell’endometrio si sfaldano a causa dei livelli di estrogeno e progesterone bassi. Questo sfaldamento causa la mestruazione.

Nella fase follicolare viene stimolato lo sviluppo di numerosi follicoli all’interno delle ovaie, ognuno contenente un ovulo.

La fase ovulatoria inizia con un picco dell’ormone luteinizzante che stimola il rilascio dell’ovulo (più comunemente detto ovulazione).

Durante la fase luteinica, i livelli degli ormoni diminuiscono. Il follicolo si apre e dopo aver rilasciato l’ovulo si chiude e forma il corpo luteo. Progesterone ed estrogeno causano un maggiore ispessimento della mucosa uterina, che si prepara così per la fecondazione. Se l’ovulo non viene fecondato, il corpo luteo degenera e gli strati esterni dell’endometrio si sfaldano e sanguinano, dando inizio a un nuovo ciclo mestruale.

Effetti del ciclo mestruale: la sindrome premestruale

Con una notevole variabilità tra donna e donna, sono due i principali disturbi che turbano il naturale svolgimento del ciclo mestruale: il primo, la sindrome premestruale (SPM), precede il momento della mestruazione, e il secondo, la dismenorrea, si verifica all’arrivo del flusso mestruale.

Gli sbalzi di estrogeni e progesterone durante le mestruazioni influenzano anche altri organi. Il progesterone ha effetti sul tessuto ghiandolare del seno che, durante la fase pre-mestruale, può apparire teso e dolente. Inoltre, il progesterone può causare una ritenzione dei liquidi, rallentare l’attività dell’intestino e provocare gonfiori e sensazione di pesantezza all’addome. Inoltre, sempre durante la fase pre-mestruale, l’oscillazione dei livelli ormonali può influenzare l’umore e il benessere psicologico della donna, causando irritabilità e manifestazioni di fragilità.

Le donne che soffrono di variazioni di tono dell’umore, instabilità emotiva e irritabilità, circa 10 giorni prima dell’inizio della mestruazione, possono assumere integratori alimentari come DISMEN di Leonardo Medica che, grazie al corretto mix di Vitamina B6 e ingredienti fitoterapici, favorisce un’azione mirata a contrastare in maniera naturale i disturbi legati al ciclo mestruale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Compila questo campo
Compila questo campo
Inserisci un indirizzo email valido.
Devi accettare i termini per procedere

ULTIMI POST

Menu