1. Home
  2. /
  3. Dolore e Articolazioni
  4. /
  5. Come rigenerare la cartilagine ed allontanare l’infiammazione

Come rigenerare la cartilagine ed allontanare l’infiammazione

/ In : Dolore e Articolazioni

La cartilagine è un tessuto connettivo che ha il compito di proteggere, separare e ammortizzare tra loro i tessuti dell’organismo. Il tessuto cartilagineo è presente sulle superfici articolari, nei dischi invertebrali, nel padiglione auricolare in tante altre parti del corpo.

Tuttavia, esistono aree nelle quali le cartilagini tendono a deteriorarsi con maggiore facilità – come le ginocchia, per esempio – a causa delle attività quotidiane che si compiono.

Le persone più colpite da questo problema sono gli anziani, i quali risentono del deterioramento fisico causato dall’età avanzata, e chi pratica sport intenso, la cui attività reiterata nel tempo può portare a un assottigliamento della cartilagine.

Per contrastare il deperimento dei tessuti cartilaginei e favorirne la rigenerazione è opportuno seguire una dieta specifica.

Come si rigenera la cartilagine?

Per sviluppare la produzione di collagene, la proteina strutturale che contribuisce al funzionamento delle cellule che producono cartilagine, è  consigliata l’assunzione di Vitamina D e Vitamina C, entrambe presenti in molti cibi di origine naturale e vegetale.

La cartilagine danneggiata può essere rigenerata in seguito all’assunzione di determinati alimenti, quali per esempio i cibi ricchi di lisina: un aminoacido essenziale che il corpo non produce e che può essere assimilato solo dai cibi.

Tra gli aminoacidi che contribuiscono alla rigenerazione dei tessuti, va annoverata la Glucosamina, fondamentale per la creazione di nuovo collagene

Spesso, per favorire l’apporto di sostanze benefiche atte al ripristino dei tessuti cartilaginei, si fa ricorso agli integratori alimentari per la cartilagine. Come ad esempio, MovarDol, a base di sostanze naturali come gli estratti di Boswellia e Zenzero e la N-Acetil-D-glucosamina, propedeutici al trattamento della degenerazione delle articolazioni.

Infine, per mantenere in buona salute la cartilagine, è necessario mantenere uno stile di vita sano e seguire un’alimentazione corretta ed equilibrata.

11 Commenti. Nuovo commento

  • Sergio Rossi
    5 Marzo 2021 09:51

    Salve apprezzo i consigli appropriati , volevo sapere se fare delle applicazioni magneto terapici aiutassero potessero aiutare la causa grazie

    Rispondi
    • Leonardo Medica
      3 Maggio 2021 10:45

      Gentile cliente, la magnetoterapia può rallentare la degenerazione della cartilagine ma le consigliamo di rivolgersi ad un fisiatra per valutare il suo caso specifico

      Rispondi
  • Sono disperata. Correvo e mi hanno detto che assolutamente nn posso più. In entrambe le ginocchia ho pochissima cartilagine. Che nervi….la corsa era la mia vita 😢😢😢

    Rispondi
    • Leonardo Medica
      3 Maggio 2021 10:45

      Gentile cliente sicuramente uno specialista è in grado di valutare il suo caso specifico e fornirle i consigli più appropriati. Sappiamo però che anche l’alimentazione è importante e gli integratori alimentari a base di ingredienti naturali possono fornire un valido aiuto. Tra le sostanze che supportano la funzione articolare ci sono gli estratti vegetali di Boswellia, Zenzero e Centella, oltre alla N-Acetil-Glucosamina che interviene nella sintesi dell’acido ialuronico, componente fondamentale della cartilagine e del liquido sinoviale. La invitiamo a provare Movardol e Movardol Forte di Leonardo Medica, formulati proprio con questi ingredienti.

      Rispondi
  • Dimenticavo…..ho solo 46 anni

    Rispondi
  • Ho dolori alle due anche dovuto al consumo di esse posso in modo naturale contribuire al diminuzione del dolore evitando di prendere farmaci tutti i giorni, grazie

    Rispondi
    • Leonardo Medica
      9 Giugno 2021 09:24

      Grazie Francesco per il suo commento.
      Se risultano dolori acuti e sempre meglio rivolgersi come prima cosa al medico. Se interessato esistono in natura sostanze che possono dare dei benefici per il benessere delle articolazioni e dei muscoli. Ad esempio il prodotto di Leonardo Medica Movardol in compresse o in bustine contiene sostanze naturali come la boswelia e l’n-acetilglucosammina particolarmente utili per questo tipo di situazioni. Le suggeriamo di provare il prodotto per un periodo di almeno di 30 giorni.

      Rispondi
  • Martina Carlesso
    3 Luglio 2021 17:21

    Buongiorno
    Ho un inizio di gonatrosi bilaterale
    Modesto addensamento piatto tibiale e assottigliamento della rima mediale ( condromalacia 2 grado e meniscosi)un po’ di varismo che con ausilio di plantari sto cercando di migliorare

    Volevo sapere se con l’aiuto della lisina la mia cartilagine in qualche modo può ripararsi e aumentare un po’ di spessore

    Ho 45 anni e sono molto preoccupata

    Rispondi
    • Leonardo Medica
      6 Luglio 2021 17:50

      Grazie per il suo commento e per l’interesse dimostrato!
      Una alimentazione ricca di Vitamina C, D e lisina è sicuramente utile; considerata la diagnosi da lei descritta le consigliamo però di assumere anche integratori come Movardol e Movardol Forte, specificamente formulati per favorire il benessere delle articolazioni.

      Rispondi
  • Buonasera, ho un dolore al ginocchio sx probabilmente per un carico eccessivo effettuato durante un lavoro si trasporto merci e che si presenta raramente ma non è mai sparito, vorrei capire esattamente se c’è un prodotto farmaceutico che può far sparire questo problema che presumo sia nella cartilagine o posso anche risparmiarmi i soldi e pensare che ci devo convivere?
    Grazie.

    Rispondi
    • Leonardo Medica
      23 Agosto 2021 13:16

      Grazie per il suo commento Sandro!
      Il dolore ricorrente è probabilmente legato ad un infiammazione dovuta ad un principio di artrosi con relativa usura della cartilagine. Ha già fatto degli esami ed è in possesso di qualche diagnosi?
      In ogni caso per controllare il dolore (quando è poco tollerabile) deve ricorrere a farmaci antinfiammatori, che però non possono essere assunti per lungo tempo a causa degli effetti collaterali, soprattutto a livello gastrico.
      Può invece assumere tranquillamente integratori come Movardol e Movardol Forte che agiscono su dolore, infiammazione e riparazione della cartilagine.
      Consigliamo di iniziare almeno per 3-4 settimane con il Forte, per continuare con lo stesso o passare a Movardol. Il trattamento per controllare la situazione deve essere continuativo con cicli di 6-8 settimane, intervallando 2-3 settimana tra un ciclo e l’altro.

      Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Compila questo campo
Compila questo campo
Inserisci un indirizzo email valido.
Devi accettare i termini per procedere

ULTIMI POST

Menu