1. Home
  2. /
  3. Ginecologia
  4. /
  5. Donne e cistite: perché è più frequente in estate?

Donne e cistite: perché è più frequente in estate?

/ In : Ginecologia

Una donna su cinque ha sofferto almeno una volta nella vita di cistite, la fastidiosa infiammazione della vescica che può colpire in qualsiasi momento, con episodi più frequenti e fastidiosi soprattutto nel periodo estivo. Caldo e umidità, infatti, sono i principali fattori che contribuiscono alla sua insorgenza.

I sintomi caratteristici della cistite sono dolore e bruciore durante e dopo la minzione, necessità di urinare più frequentemente, sensazione di peso al basso ventre e di incompleto svuotamento vescicale. 

Ma perché nel periodo più caldo dell’anno aumenta il rischio cistite? Quali sono i rimedi e come prevenirla? Durante l’estate aumentano i rischi d’insorgenza del disturbo delle vie urinarie per una serie di ragioni che spiegheremo di seguito.

La Cistite d’estate: cura e prevenzione

L’aumento delle temperature fa sudare di più, ma spesso non si beve a sufficienza e quindi si produce meno urina. Anche un’igiene intima non corretta favoriscel la proliferazione di microorganismi nell’area genitale e la loro migrazione verso la vescica.

Altri fattori di rischio sono:

  • il contatto con la sabbia
  • il costume bagnato,
  • l’uso di assorbenti interni o di indumenti aderenti e in materiale sintetico.

Il disturbo è assolutamente risolvibile ma fondamentale è evitare il fai da te:rivolgersi a un medico specialista, sin dai primi fastidi, è infatti il modo migliore per sottoporsi alla cura più efficace..

Passando poi alla prevenzione, oltre a una profonda igiene intima e una corretta alimentazione ricca di fibre e verdure, importante è introdurre un’adeguata quantità di liquidi (non meno di 1.5 litri al giorno) e cercare di mantenere una regolare funzione intestinale.

Inoltre, generalmente, l’uso di integratori alimentari puòsensibilmente migliorare e accelerare il processo di guarigione, nonché prevenire la sua ricomparsa, in modo da riuscire a godere al meglio dei piaceri dell’estate.

Quali rimedi naturali per contrastare la cistite

Per chi soffre di cistite cronica, è consigliato l’utilizzo di integratori naturali a base di mirtillo rosso (cranberry) e di D-Mannosio, che supportano la funzionalità delle vie urinarie e il drenaggio dei liquidi corporei. 

Per salvaguardare l’organismo dalla cistite, Leonardo Medica consiglia il suo Cis 400, l’integratore alimentare dedicato al mantenimento della corretta funzionalità delle vie urinarie. Al suo interno, oltre all’estratto di Cranberry ed al D-Mannosio, troviamol’estratto di semi di pompelmo e nutrienti con meccanismi di azione utili nei casi di cistite:il probiotico Bacillus Coagulans che favorisce l’equilibrio della flora intestinale, Vitamina C e Minerali per aumentare le difese naturali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Compila questo campo
Compila questo campo
Inserisci un indirizzo email valido.
Devi accettare i termini per procedere

ULTIMI POST

Menu