1. Home
  2. /
  3. Ginecologia
  4. /
  5. Dismen®

Dismen®

30 Capsule - Senza Glutine
 19,90  15,50

Disponibilità: Disponibile

Punti fedeltà: 15 (valore:  0,38)
Quantità:

Nel linguaggio comune il termine “ciclo mestruale” viene spesso utilizzato per indicare la mestruazione, ovvero la ciclica perdita di sangue, che dura in media da 3 a 7 giorni. La regolarità del ciclo mestruale (durata normale da 25 a 36 giorni, in media 28) è legata ad un preciso controllo ormonale. Con una notevole variabilità tra donna e donna e anche in funzione dell’età, due sintomi contraddistinguono questo periodo: il primo precede il ciclo mestruale, sindrome premestruale (SPM), e il secondo si verifica all’inizio e durante il ciclo, la dismenorrea. La sindrome premestruale (SPM) è un complesso di disturbi che precedono di una decina di giorni l’arrivo della mestruazione e che migliorano o scompaiono con il suo inizio. Mentre alcune donne, prima del ciclo mestruale, non presentano alcun disturbo rilevante, per molte di loro questo appuntamento mensile rappresenta un vero problema, a causa delle accentuate variazioni del tono dell’umore, instabilità emotiva, ansia, crisi di pianto immotivate, irritabilità, depressione, atteggiamento aggressivo verso i propri familiari, a volte associato a malessere generale: mal di testa, dolori pelvici, sensazione di gonfiore, ritenzione idrica con conseguente aumento di peso, dolore al seno, comparsa di brufoli. Parte della causa nella comparsa di questi disturbi è probabilmente da imputare ad una variazione dell’equilibrio ormonale, ma sembra comunque ipotizzabile che la SPM sia il risultato dell’azione di vari fattori diversi. Dismenorrea è il termine medico con cui vengono indicati i dolori associati al ciclo mestruale. Un dolore mestruale lieve in una giovane donna è da considerarsi normale e, in alcuni casi, la sintomatologia è facilmente controllabile; per alcune donne, invece, si tratta di un problema estremamente debilitante che può interferire con le normali attività quotidiane. Si parla di dismenorrea primaria quando alla base del dolore non c’è una causa specifica. Nei casi di dismenorrea secondaria, invece, i sintomi sono legati a patologie dell’apparato riproduttivo, pertanto è opportuno consultare il ginecologo per individuare le cause del fenomeno. La dismenorrea è caratterizzata da un dolore di tipo crampiforme e colico (cioè con alternanza di momenti in cui il dolore è più acuto e di momenti in cui il dolore è minore) che colpisce la parte bassa dell’addome, che rimane in uno stato di tensione. Il dolore può estendersi spesso anche alla parte bassa della schiena e può essere associato a nausea, vomito e diarrea. A scatenare i dolori sono le contrazioni dell’utero promosse dalle prostaglandine, molecole associate all’infiammazione.

Non esiste un unico modo per prevenire questi disturbi legati al ciclo mestruale. Tuttavia, un’alimentazione sana può aiutare a ridurre i sintomi e un ulteriore aiuto viene fornito da integratori che contengono sostanze con azione mirata in grado di aiutare la donna ad affrontare con meno disagi questi momenti.

Ginecologia

Spedizione GRATUITA per ordini superiori a € 59,90

Viale Palmiro Togliatti 111 – 50059 Vinci (FI)

/ Address

Menu