1. Home
  2. /
  3. Ginecologia
  4. /
  5. 3 luoghi comuni da sfatare sul ciclo mestruale

3 luoghi comuni da sfatare sul ciclo mestruale

/ In : Ginecologia

“Si può fare sport con le mestruazioni?”; “È vero che le donne che stanno a contatto hanno il ciclo sincronizzato?”; “Sarebbe preferibile evitare il contatto con l’acqua nei giorni di maggiore flusso?”. Sono solo alcune delle maggiori credenze popolari, falsi miti e superstizioni che gravitano intorno al ciclo mestruale.

Le mestruazioni sono un fenomeno naturale che accomuna la quasi totalità delle donne in età fertile. Nonostante oggi vi sia più libertà nel parlare di mestruazioni, vigono ancora troppi tabù e inesattezze.

Arrivare al menarca informati e diffondere informazioni corrette è il primo passo per abbattere i pregiudizi relativi alle mestruazioni. Per sconfiggere i tabù, bisogna iniziare a sfatare i luoghi comuni sul ciclo mestruale che, ancora oggi, sono duri a morire. Abbiamo raccolto i 3 luoghi comuni sulle mestruazioni più difficili da estirpare: proviamo a scalfirli grazie al team di esperti di Leonardo Medica!

Non fare sport durante il ciclo mestruale

Non esiste alcuna controindicazione scientifica alla pratica sportiva durante le mestruazioni. Molte donne provano maggiore stanchezza nei giorni del ciclo, mentre alcune si sentono addirittura più energiche. È una valutazione totalmente soggettiva, da compiere in base a quello che comunica il proprio corpo. Praticare sport durante le mestruazioni può alleviare i dolori mestruali grazie all’apporto di maggiore ossigeno ai muscoli. Inoltre, l’attività fisica favorisce il rilascio di endorfine che hanno effetti benefici anche sull’umore.

Il ciclo può sincronizzarsi?

In molte credono che stare a contatto con altre donne può provocare una sincronizzazione del ciclo mestruale. Si tratta di un falso mito, lontano dall’evidenza scientifica. Qualsiasi sincronizzazione del ciclo mestruale rientra nel regno della coincidenza matematica. La credenza della sincronizzazione del ciclo mestruale, tramandata da madri in figlie per secoli, è stata dibattuta anche in ambito accademico. Una ricercatrice di nome Martha McClintock, all’inizio degli anni Settanta, ha condotto uno studio su 135 donne che vivevano insieme nel dormitorio femminile di un college americano. Secondo la McClintock, i cicli mestruali erano allineati. Tuttavia, lo studio non ha testato altri fattori inerenti al ciclo mestruale, come l’ovulazione, ma solo l’inizio dell’emorragia mensile.

Evitare il contatto con l’acqua

Questo consiglio della nonna è una credenza popolare: in passato si pensava che l’acqua potesse bloccare il flusso mestruale. In realtà, l’interruzione temporanea delle mestruazioni è una reazione fisiologica alle basse temperature, che causano il restringimento dei vasi sanguigni. Il corpo, una volta tornato alla temperatura ‘corretta’, riprenderà il flusso come se nulla fosse. Inoltre, da un punto di vista igienico, durante le mestruazioni, bisogna dedicare maggiore attenzione alla cura del corpo, soprattutto alla detersione delle zone intime. Molto importante scegliere dei detergenti naturali, che rispettano le caratteristiche fisiologiche dell’ambiente vaginale. Alis, la linea di prodotti di Leonardo Medica per l’igiene delle parti intime, che include un detergente pH 4,5 e un gel lenitivo, è realizzata con sostanze naturali dotate di proprietà fitoterapiche.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Compila questo campo
Compila questo campo
Inserisci un indirizzo email valido.
Devi accettare i termini per procedere

ULTIMI POST

Prodotti più venduti

Prodotti più votati