1. Home
  2. /
  3. Ginecologia
  4. /
  5. Come preparare il seno all’allattamento

Come preparare il seno all’allattamento

/ In : Ginecologia

Il latte materno è la migliore fonte di nutrimento per il neonato: il liquido secreto dalla mammella della donna contiene esattamente tutte le sostanze di cui il bimbo ha bisogno per il suo fabbisogno calorico, oltre a vitamine, minerali e anticorpi contro le malattie.

A partire dalle prime settimane di gestazione, il corpo si prepara ad accogliere la nascita del bambino. Il seno è una delle prime parti del corpo che inizia a cambiare: i capezzoli si inturgidiscono, l’areola diventa più scura e si avverte un senso di tensione e pesantezza. È un processo fisiologico, la donna non deve fare granché al riguardo: tuttavia, ci sono alcune utili pratiche che le future mamme possono fare per predisporre il corpo all’allattamento.

Preparare il seno all’allattamento

  • Una buona abitudine durante la gravidanza è massaggiare i capezzoli durante la doccia con un guanto di crine. Subito dopo l’effetto esfoliante, applicare sulla zona olio di mandorle o burro di Karitè. Bene l’esfoliazione della mammella ma evitare di strofinare vigorosamente i capezzoli con un asciugamano (o qualsiasi tessuto abrasivo). Questo potrebbe renderli dolenti e rimuovere il sebo naturale prodotto dalle mammelle.
  • Evitare quanto possibile di utilizzare saponi per lavare il seno. Alcuni detergenti possono risultare aggressivi e seccare la pelle rendendola fragile e soggetta a screpolature. Per una corretta igiene, l’acqua può bastare.
  • In caso di capezzolo poco sporgente, si possono eseguire dei semplici esercizi. Come quello di afferrare il capezzolo con pollice e indice e farlo ruotare prima in senso orario e poi antiorario.

Questi accorgimenti possono essere utili a migliorare la poppata del neonato, ma ricordiamo che un capezzolo in salute non ha bisogno di irrobustirsi né di essere idratato. La migliore preparazione per far fronte all’allattamento va fatta dall’interno, integrando l’organismo con i nutrienti di cui ha più bisogno.

Gli alimenti che fanno bene all’allattamento

Durante la gravidanza occorre prestare molta  attenzione alla dieta che deve essere bilanciata già dai primi mesi di gestazione. Un’alimentazione variata assicura un giusto apporto nutritivo: le vitamine A e C possono essere assimilate grazie al consumo di frutta e verdura, le vitamine del gruppo B  si trovano rispettivamente nelle uova , pesce, lievito di birra mentre la vitamine E è presente  negli oli vegetali, mandorle, nocciole e germe di grano, la vitamina D nel latte e nei suoi derivati. Fondamentale è anche l’apporto di minerali , come calcio, ferro,e zinco. Per un’integrazione completa e bilanciata si possono assumere integratori alimentari a sostegno della dieta. Come Prontogral,  il prodotto studiato dai ricercatori Leonardo Medica per integrare l’apporto nutrizionale della donna durante l’allattamento al seno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Compila questo campo
Compila questo campo
Inserisci un indirizzo email valido.
Devi accettare i termini per procedere

ULTIMI POST

Menu