1. Home
  2. /
  3. Urologia
  4. /
  5. Pene curvo: cause, rimedi e patologie

Pene curvo: cause, rimedi e patologie

/ In : Urologia

Erezioni spesso dolorose, curvatura anomala del pene e insorgenza di protuberanze percepibili al tatto: questi sintomi possono essere considerati dei veri e propri campanelli d’allarme per la malattia di Peyronie, patologia anche detta Induratio Penis Plastica (IPP). 

Si tratta di una patologia molto diffusa: il dato si attesta attorno al 9% della popolazione mondiale tra gli individui di sesso maschile che hanno superato i 40 anni (anche se è possibile diagnosticarla in età più giovanile). Eppure, le stime dell’incidenza della malattia di La Peyronie sono incerte: il dato potrebbe essere sottostimato e sottotrattato a causa dell’imbarazzo che hanno molti pazienti nel parlare con un medico della propria condizione. 

Per questo motivo è importante divulgare informazioni sulle cause e sui rimedi del pene curvo, un sintomo che tuttora crea imbarazzo e ansia e che, in alcuni casi, può essere trattato e prevenuto grazie ai rimedi naturali. Scopriamo quali sono i sintomi, le cause del pene curvo e della malattia di Peyronie e i possibili rimedi.

Sintomi principali della curvatura del pene

Il sintomo del pene curvo è tipico della malattia di Peyronie, patologia che prende il nome dal medico chirurgo che, nel 1743, descrisse per primo l’anomalia anatomica del pene, ovvero François Gigot de Peyronie. La principale condizione della malattia scoperta dal medico francese è un cambiamento non fisiologico nella forma del pene. Il pene curva verso il basso, verso l’alto, a sinistra oppure a destra. La curvatura del pene è pressoché indolore; tuttavia, può causare un deficit di erezione e impedire all’uomo di avere rapporti sessuali. Il sintomo può comparire improvvisamente e peggiorare nel tempo. Il paziente potrebbe riscontrare anche un bitorzolo, che al tatto può presentarsi fibroso o molto duro e consistente. 

Pene curvo: congenito o acquisito?

La causa del pene curvo può essere congenita o acquisita. L’asimmetria del pene curvo congenito è presente sin dalla nascita ma si palesa solo al completo sviluppo puberale. Si avrà, invece, un pene curvo acquisito quando l’insorgenza del sintomo è legata a traumi o patologie concomitanti. L’incurvamento può essere il risultato di piccole lesioni al pene in seguito a rapporti sessuali troppo vigorosi o connessi ad eventi isolati, quali traumi sportivi o altri incidenti. In seguito al trauma, si genera un processo infiammatorio e una conseguente tessuto cicatriziale nelle cellule, dando origine alla placca fibrotica che deforma il pene.

L’incurvamento può essere lieve (se il pene è curvo a 30°), dunque la curvatura peniena non pregiudica la penetrazione. Pertanto, viene considerato solo come un fastidioso inestetismo, che può comunque scatenare senso di inadeguatezza e ansia da prestazione. Nelle forme più severe si riscontra difficoltà nella penetrazione, con pesanti ripercussioni sulla sfera sessuale del paziente.

Pene curvo: rimedi naturali e sostanze amiche dei tessuti

Diversi ingredienti attivi naturali come vitamine e minerali possono svolgere un ruolo nel contrastare alcuni dei principali meccanismi coinvolti come per esempio l’ossidazione dei tessuti.

Tra le sostanze naturali più importanti troviamo:

La salvia, le Vitamina C ed E, i selenio e lo zinco contribuiscono alla protezione delle cellule dallo stress ossidativo.

I migliori integratori ad azione antiossidante attualmente in commercio annoverano le sostanze citate all’interno di formulazioni bilanciate e opportunamente studiate.

2 Commenti. Nuovo commento

  • Sono affetto da peryonie da circa 15 mesi , ma non sapendo l’esistenza di questa patologia mi sono mosso un po tardi, e facendo una cura di integratori , infiltrazioni e ancora oggi sto continuando la cura ahimé non ho riscontrato nessun beneficio, considerando che psicologicamente non sto bene . Magari potrei avere dei suggerimenti che in qualche modo mi farebbero vedere dei miglioramenti. In alternativa ci sarebbe l’intervento chirurgico.

    Rispondi
    • Salve Domenico e grazie per il suo commento!
      Immaginiamo che i trattamenti utilizzati sinora le siano stati proposti dal suo medico, che è la persona più indicata per proporre trattamenti alternativi o l’intervento chirurgico. Nel caso volesse Leonardo Medica mette a disposizione PeyroCur Forte, un integratore alimentare a base di sostanze funzionali.

      Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Compila questo campo
Compila questo campo
Inserisci un indirizzo email valido.
Devi accettare i termini per procedere

ULTIMI POST

Prodotti più venduti

Prodotti più votati