1. Home
  2. /
  3. Urologia
  4. /
  5. Torna il mese della prevenzione urologica

Torna il mese della prevenzione urologica

/ In : Urologia

L’urologia è una branca della medicina che si occupa dello studio delle patologie a carico degli organi genitali maschili esterni e dell’apparato urinario maschile e femminile.

Novembre è il mese dedicato alla prevenzione urologica: questa fondamentale iniziativa di sensibilizzazione nasce allo scopo di promuovere l’importanza dei percorsi di prevenzione in ambito urologico e dell’adozione di stili di vita in grado di favorire la salute dell’apparato urinario e genitale.

Quello della salute urologica è un tema molto importante: il benessere dell’apparato genito-urinario, infatti, impatta diverse sfere fondamentali della salute di un individuo e la sua cura è essenziale nella prevenzione dei disturbi della continenza, delle infezioni urinarie, della prostatite, della calcolosi e di diverse problematiche che riguardano la fertilità e la vita sessuale.  

Secondo una recente statistica, 8 italiani su 10 non si sono mai sottoposti a visite urologiche. Il dato è particolarmente rilevante se osservato in correlazione con l’aumento della diffusione dei disturbi dell’apparato genito-urinario tra le fasce più giovani della popolazione: non trascurare la prevenzione urologica, ricorda di approfittare del mese di novembre per prenderti cura della tua salute.

Disturbi di natura urologica

Rientrano nel novero delle patologie più comuni fra quelle di interesse urologico e andrologico:

  • Infezioni delle vie urinarie, tra cui la cistite;
  • Incontinenza;
  • Affezioni della prostata, come l’iperplasia e la prostatite
  • Calcolosi;
  • Disfunzioni erettili;
  • Infertilità;

I rimedi naturali per la salute dell’apparato genito-urinario

Oltre alla rilevanza dell’assunzione di comportamenti e stili di vita equilibrati che conferiscano un ruolo di primo piano al benessere urologico, le ricerche in campo nutraceutico suggeriscono l’efficacia di alcune sostanze presenti in natura nell’alleviare determinati sintomi dei disturbi di natura urologica e andrologica.

Il mirtillo rosso è una pianta originaria degli Stati Uniti che, grazie all’elevato contenuto di Proantocianidine, può rivelarsi efficace nel supporto alla terapia dei disturbi delle vie urinarie e può ridurre il rischio dell’insorgere di recidive della cistite.

In caso di affezioni della prostata, la Serenoa e la Boswellia possono rispettivamente supportare la funzionalità delle vie urinarie ed alleviare i primi sintomi degli stati di tensione dell’apparato urinario, , se affiancate alle cure prescritte dal medico.

Le vitamine C ed E, lo Zinco e il Selenio possono migliorare la mobilità degli spermatozoi e favorire lo stabilirsi delle condizioni ottimali necessarie a garantire la fisiologica spermatogenesi, ovvero il processo di produzione degli spermatozoi.

Quali integratori scegliere per il benessere delle vie urinarie

Attualmente sono disponibili in commercio numerosissimi integratori alimentari a base di queste sostanze naturali, ma per orientare le nostre scelte d’acquisto verso soluzioni efficaci è fondamentale considerare esclusivamente prodotti di qualità elevata, garantiti da aziende certificate.

Leonardo Medica è da sempre in prima linea nella proposta di integratori a base di ingredienti fitoterapici di comprovata efficacia. Tra le soluzioni che compongono l’offerta della sua linea urologica troviamo CIS 400, un prodotto privo di glutine e in bustine monodose che contiene sostanze in grado di contribuire al corretto funzionamento delle vie urinarie, tra cui  estratti di mirtillo rosso e Semi di pompelmo, Bacillus Coagulans per mantenere l’equilibrio della flora intestinale , Vitamina C e minerali per sostenere il sistema immunitario e D-mannosio.

Ferprost è una linea di prodotti a base di sostanze vegetali utili in caso di disturbi della minzione dovuti alla funzionalità della prostata:

FertyLor15, infine, è un integratore che, contenente un’associazione di ingredienti utili a favorire la spermatogenesi e proteggere dallo stress ossidativo, tra i maggiori responsabili delle disfunzioni legate all’apparato riproduttore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Compila questo campo
Compila questo campo
Inserisci un indirizzo email valido.
Devi accettare i termini per procedere

ULTIMI POST

Menu